Cantine Aperte: degustazioni di vini e visita in cantina

Cantine Aperte degustazioni di vini e visita in cantina - Cantine Gulino
Cantine Aperte torna sabato 1 e domenica 2 giugno 2019 per un'edizione speciale, in collaborazione con il Movimento Turismo del Vino Sicilia.

Cantine Aperte: sabato 1 e domenica 2 giugno degustazioni di vini in cantina.

9 Maggio 2019 – Vi accoglieremo in cantina per donarvi un’esperienza unica a contatto con la natura e alla scoperta delle eccellenze enogastronomiche del nostro territorio. Siete pronti a farvi catturare dallo spettacolo dei nostri vitigni in fiore e a farvi coinvolgere dal racconto appassionante dei nostri cantastorie per eccellenza, i nostri vini?

Da sempre, come produttori di vino, sposiamo la filosofia sottesa all’iniziativa organizzata dal Movimento Turismo del Vino dal 1993, Cantine Aperte. Perché è anche parte della nostra mission favorire una maggiore diffusione della cultura del vino oltre la già corposa nicchia dei conoscitori e degli appassionati.
Come diceva il celebre chimico e biologo Louis Pasteur, “una bottiglia di vino contiene più filosofia che tutti i libri del mondo”, alludendo a quanto un buon vino possa evocare, farci vivere e scoprire: sensazioni, emozioni, conoscenza. Degustazioni di vini alla portata di tutti e non solo di pochi eletti.

Proprio perché una bottiglia di vino è il coronamento di un lungo processo che ha inizio dalla terra, si sviluppa all’interno di un contesto storico, geografico, culturale dalle connotazioni uniche e irripetibili e si avvale di tecniche produttive ereditate dal passato e cucite intorno a queste peculiarità, accostarsi alle migliori produzioni vinicole dei nostri territori è a tutti gli effetti un’esperienza immersiva da vivere per aggiungere una serie di tasselli e impreziosire ancora di più il grande mosaico della nostra identità culturale.

L’1 e il 2 giugno, a partire dalle ore 11.30, apriremo, perciò, ai visitatori i cancelli della nostra cantina in Contrada Fanusa per trascorrere insieme una mattinata tra le nostre vigne e scoprire i sapori unici della nostra migliore produzione vinicola con la degustazione delle nostre autoctonie: Nero d’Avola, Albanello e Moscato di Siracusa.

Degustazioni di vini e non solo: tre buoni motivi per partecipare a Cantine Aperte.

Il vino è scoperta.
C’è un legame più profondo di quanto si possa pensare tra il vino e il suo “terroir” ovvero il contesto in cui esso viene prodotto e che è riduttivo definire semplicemente “territorio”. In questo insieme di caratteristiche fisiche, geologiche, geografiche e sociali, nella storia delle interazioni uomo-ambiente che si traduce in un sapere stratificato, costruito da una comunità umana e sedimentato nei secoli, sta l’essenzialità dei nostri vini.
Il terroir è ciò che ne determina la tipicità, conferisce quei tratti distintivi non solo materiali – sapore, gusto, aromi, fragranze particolari – ma anche immateriali, in un continuo gioco di rimandi alle nostre più antiche tradizioni, alle nostre radici storiche e culturali. 
La passeggiata tra le nostre vigne, che già si caricano dei primi grappoli, è come ripercorrere questo prezioso legame tra natura e cultura, ritrovare il nostro senso di appartenenza perduto e ammirare, in qualità di privilegiati testimoni, l’incredibile e sfaccettato paesaggio culturale che si staglia davanti ai nostri occhi.

Il vino è racconto.
Ogni vino ti racconterà una storia diversa: il Moscato di Siracusa, per esempio, ti parlerà di viaggi per mare, di uomini in cerca di una nuova patria, di sovrani mitici che producevano un vino così dolce da rivaleggiare con il miele delle api; l’Albanello evocherà, invece, origini misteriose e ti parlerà di famiglia, devozione e fatica, di una tradizione che stava scomparendo e che, per fortuna, è stata recuperata e valorizzata; la nostra cantina ti racconterà dei Romani che qui costruirono granai, distruggendo l’originario querceto, dei vitigni di Moscato che si coltivavano fin dal ‘600 e delle persone, di quanti ogni giorno con la loro devozione e cura, contribuiscono a rendere unici i vini che produciamo.

Il vino è convivialità.
“Vinum laetificat cor hominis”, sostenevano gli antichi. Un buon calice di vino era rimedio per gli affanni del cuore, sollievo dalle preoccupazioni, rasserenava le menti. Era il perno della ritualità sacra nel mondo antico. Come il cibo, il vino è sempre stato un facilitatore delle relazioni, un balsamo della socialità e della convivialità.
Le degustazioni di vini in cantina sono un’esperienza dentro un’esperienza ancora più grande: impari a conoscere e ad apprezzare ogni sfumatura dei vini, di cui hai seguito il percorso dalla vite al bicchiere, passando per una filiera che hai compreso essere lunga e laboriosa;  vivi insieme agli altri – amici, familiari, persone curiose e appassionate come te – un bel momento di condivisione in cui il “bere insieme” è allegra aggregazione e scoperta piacevole del vino come qualcosa di vivo e unico, qualcosa di più di un semplice accompagnamento di un pasto: un arricchimento personale, culturale e sociale.

Cantine Aperte in Sicilia, quando?

A partire dalle 11.30 di sabato 1 giugno e domenica 2 giugno, il programma di Cantine Aperte alle Cantine Gulino di Siracusa prevede tre momenti:

  • passeggiata tra le vigne in fiore, con la guida del nostro “narratore del vino” Luca Pitino;
  • visita alla cantina, all’antico palmento del ‘600 e alla bottaia dove, tra barrique e tonneaux, riposa il nostro Nero d’Avola;
  • degustazione dei nostri vini.

Indiscusse regine della degustazione, momento centrale di Cantine Aperte, saranno le nostre tre autoctonie Albanello, Nero d’Avola e Moscato di Siracusa, declinate nei calici di Pretiosa, Drus e Don Nuzzo, accompagnate da sfiziosi assaggi di prodotti tipici del nostro territorio:

  • selezione di salumi e formaggi;
  • pane casereccio con olio extravergine di oliva;
  • schiacciate siracusane farcite;
  • parmigiana di melanzane;
  • pasticceria secca.

Partecipa a cantine aperte!
Cantine Gulino
Siracusa, 1-2 giugno 2019

Cantine Aperte è un evento aperto a tutti,
ma i posti sono limitati, quindi affrettati!
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ENTRO IL 31 MAGGIO.
Costo a persona: 20,00 EURO.

La locandina dell'evento

Vuoi condividere l'articolo?

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Rimaniamo in contatto?

Se vi è piaciuto questo articolo e volete essere sicuri di non perdere i nostri aggiornamenti,
potete iscrivervi alla nostra Newsletter: discreta, mai invadente, rispettosa della vostra Privacy, che custodiamo gelosamente.

Altri articoli dal nostro blog per voi!

Pane fritto siciliano, merenda delle nonne - Cantine Gulino

Pane fritto siciliano, merenda delle nonne

Nella sua variante dolce, il pane fritto siciliano era la merenda che mamme e nonne di una volta preparavano ai bambini: semplice, veloce e genuino, il pane avanzato, tagliato a fette, fritto e spolverato di zucchero, si trasformava in un delizioso dolcetto che metteva d’accordo tutti, grandi e piccini. Riscopriamo, con il pane fritto, una pietanza povera, radicata nell’antica tradizione siciliana, che ci riporta indietro nel tempo, ai ricordi dell’infanzia.

Leggi tutto....
Abbinamento vino biscotti di mandorla - Cantine Gulino

Abbinamento vino e biscotti di mandorla

I biscotti di mandorle “Pizzuta” di Avola sono deliziosi pasticcini secchi dal cuore morbido, dolcini di mandorle caratteristici del nostro territorio. La mandorla di Avola, infatti, è tra le varietà più ricercate di mandorla italiana: si coltiva nel siracusano ed è particolarmente adatta a essere sgusciata e trasformata, soprattutto nel settore della confetteria di qualità. L’abbinamento vino di questi pasticcini di pasta di mandorle, semplici e deliziosi, con un calice di Moscato di Siracusa è presto fatto!

Leggi tutto....
Chi ha inventato l’aperitivo - Cantine Gulino

Chi ha inventato l’aperitivo?

Un calice di vino, assaggi di cibi locali da abbinare, una buona compagnia. È la ricetta perfetta dell’aperitivo, un rituale ormai consolidato, un’abitudine diffusa, una tradizione italiana che si ripete soprattutto durante i fine settimana e l’estate, quando ci si può rilassare all’aria aperta godendo di uno splendido tramonto sul mare. Vi siete mai chiesti, però, quando e perché nasce l’aperitivo?

Leggi tutto....
Vendemmia 2022, il nostro racconto - Cantine Gulino

Vendemmia 2022: il nostro racconto

Per noi vignaioli, l’inizio della vendemmia è il periodo più atteso dell’anno. Un momento cruciale che abbiamo vissuto, in queste settimane, con frenesia e un pizzico di ansia, tra un Aperivino in cantina e l’altro, tra un anticiclone africano e l’altro. La natura, come sempre, ha dettato le sue regole e ci ha spinto ad anticipare di qualche giorno la tabella di marcia per la raccolta dell’uva. Ve la raccontiamo, allora, la nostra vendemmia di quest’anno, con il conforto delle antiche memorie, mediate dalle parole, e la suggestione delle immagini del presente.

Leggi tutto....